They said that travelling opens your mind. Or better changes your way to think, makes you feel doubts about the certainties you have in your life. And well, when you see a reality so differet from you everydaylife, this is something that you’ll take with you for sure when you’ll come back home. It changes the prospects of your tipycal problems, you start to enjoy every single thing that happen to you, even a smile which could come from a people on the street, who maybe doens’t talk you language. But thanks to these feelings, you start to believe in a sort ofpower, the power of peace and love which moves the good vibes in the world.
If I was almost sure about these thoughts when I come back from Africa, today I’m totally sure that the great thing which could makes you richer is the diversity that you have all around, the diversity you find beyond the wall you buid around yourself.
Today, let’s come with me along the streets of Trivandrum (Kerala), when I was at my first day in India, and I remember that I was feeling so excited because I wanted to take pictures of everything! But I could’n imagine how that colors, eyes and smiles would be mine forever…Look at the colors, streets, confusion, women, children… a part of my heart is still there… can you notice that?
Diario Fotografico di una giornata in India: quando la diversità è ricchezza 
Dicono che viaggiare apra la mente, faccia cambiare il modo di pensare, faccia ricredere e ridubitare sulle certezze che si hanno nella vita. C’è poco da fare, quando vedi con i tuoi occhi una realtà così diversa dalla tua quotidianità, il tuo modo di pensare cambia. Cambiano le prospettive dei problemi quotidiani, cambiano le paure, e si apprezza la felicità nella sua forma più autentica, nella semplicità di un sorriso di una persona che non parla la tua lingua, ma che ti fa credere ancora per qualche assurdo motivo, in una forza, in un amore, in un sentimento di pace e serenità che fa muovere il mondo. 
Se potevo essere convinta di tutto ciò già quando sono tornata dall’Africa, ad oggi mi sento ancora più convinta che il più grande dono che può arricchire ognuno di noi, lo si trova nella diversità, nell’incontro, nell’andare oltre quel muro che costruiamo attorno a noi.
Oggi vi porto con me per le strade di Trivandrum (Kerala), quando ancora il 1° giorno della mia avventura in India quasi non riuscivo a parlare per quanto volevo fotografare, e portare via con me. Ma non potevo immaginare quanto quei colori, quegli sguardi e quei sorrisi sarebbero stati miei per sempre… Osservate i colori, le strade, la confusione, le donne, i bambini, parte del mio cuore è ancora lì… si nota tanto? _DSC0134 _DSC0140 - Copia _DSC0143 _DSC0147 _DSC0152 _DSC0160 _DSC0162 _DSC0166 _DSC0171 _DSC0173 _DSC0174 _DSC0175 _DSC0177 _DSC0179 _DSC0185 _DSC0186 _DSC0192 _DSC0194 _DSC0198 _DSC0200 _DSC0205 _DSC0206 _DSC0208 _DSC0213 _DSC0214 - Copia _DSC0215 _DSC0218 _DSC0223 _DSC0237 _DSC0240 _DSC0241 _DSC0242 _DSC0243 _DSC0249 _DSC0250 _DSC0251 _DSC0252 _DSC02532015